Tutto ciò che c'è da sapere prima di arrivare in Francia

Data: 11/01/2024
Testo di: Matilde Napoli

Prima destinazione turistica al mondo, la Francia si visita tutto l’anno. Che si voglia viaggiare verso Parigi, fra le città più romantiche al mondo (lo dicono le classifiche stilate negli anni), la Costa Azzurra e il suo festival di Cannes, le famose località sciistiche di Megève, Courchevel o Chamonix, le immense spiagge della Normandia e quelle del surf della costa atlantica, la Reggia di Versailles o i suoi sublimi territori d'oltremare, con le antille francese. Con il suo ricchissimo patrimonio storico, culturale ed architettonico, senza dimenticare il suo gustosissimo patrimonio gastronomico o le sue rinomate maison di moda, la Francia è fra le mete preferite dagli italiani!

Eppure, prima di partire ti chiedi quali siano i consigli di sicurezza da sapere prima di andare in Francia? Allora, prima di tutto, sappi che l’Esagono, come viene soprannominato dai francesi, è una destinazione generalmente sicura. Ma, ovviamente, conoscere alcune accortezze non fa mai male!

Segui la nostra guida sui principali consigli di sicurezza da sapere per il tuo viaggio in Francia (e metti in valigia la nostra assicurazione viaggio!).

Sommario:

  1. Le manifestazioni
  2. Tutto ciò che c'è da sapere prima di arrivare in Francia: la micro-criminalità e le truffe
  3. Il meteo e i rischi ambientali
  4. Il meteo dei territori francesi d’oltremare
  5.  Il rischio terrorismo
  6. Il rischio insetti che tutti temono: le cimici da letto 

Fai un preventivo e acquista in due minuti!

Assicurazione Viaggio AXA: scegli e acquista online la migliore polizza, economica e completa, per viaggiare nel mondo.

FAI UN PREVENTIVO

Tutto ciò che c'è da sapere prima di arrivare in Francia: Le manifestazioni

È un po’ come il cliché del parigino che porta la baguette sottobraccio: i francesi sono rinomati anche per le loro manifestazioni. Sicuramente in Francia c’è una tradizione storica e, non a caso, è proprio qui che nasce il movimento studentesco del maggio 68. Più recentemente le tensioni sociali si sono cristallizzate attraverso il movimento dei gilet gialli e il movimento contro la riforma delle pensioni, ma non solo. La Francia è regolarmente luogo di grandi manifestazioni e, negli ultimi anni, si assistono spesso a scontri, anche violenti tra poliziotti e manifestanti. A tale punto che, nel marzo 2023, il Consiglio d’Europa ha anche ammonito le autorità francesi al riguardo dei comportamenti polizieschi, giudicati troppo violenti, durante le manifestazioni contro la riforma delle pensioni. La Farnesina, quindi, raccomanda la “massima prudenza” durante le manifestazioni e se ci si trova in prossimità di un corteo.

La micro-criminalità e le truffe

Come in tanti altri paesi del mondo (se non tutti!), la Francia non è esente da una microcriminalità che potrebbe creare fastidi durante un viaggio. Il sito Viaggiare Sicuri evoca “furti, borseggi ed altri episodi di micro-criminalità a danno dei turisti” nelle principali aree urbane e turistiche di Parigi, Marsiglia, Montpellier, Lione e a Nizza e Costa Azzurra.

Nota bene: fai attenzione all’aeroporto e stazioni ai taxi abusivi

Una particolare truffa è denunciata nei principali aeroporti - ma anche stazioni - di Parigi (con tanto di cartelli agli arrivi): quella dei taxi abusivi. Si tratta di truffatori che fatturano le loro corse in taxi a tariffe decisamente più elevate che i taxi ufficiali. Quindi bisogna:

  • evitare di rispondere alle sollecitazioni dirette per un taxi all’uscita degli
  • aeroporti parigini e/o le sue principali stazioni
  • utilizzare sono taxi ufficiali o le app di car-sharing conosciute

Il meteo e i rischi ambientali

La Francia gode di un clima temperato. Non si registrano quindi fenomeni climatici estremi come quelli, per esempio, che possono esserci negli Stati Uniti o nei paesi del sud-est.

Il sito della Farnesina, tuttavia, porta l’attenzione su una particolare zona sensibile, per quel che riguarda i rischi ambientali. “Negli ultimi anni - si legge - a causa delle temperature elevate registrate nei mesi estivi e della conseguente siccità che ha interessato il Paese, le Autorità locali hanno, in diverse occasioni, sconsigliato temporaneamente le salite in vetta al Monte Bianco dal versante francese, dove si possono verificare durante la giornata - in presenza di tali condizioni climatiche - importanti cadute di pietre e massi.” Si raccomanda quindi di seguire le indicazioni delle autorità locali e di tenersi informati qualora si volesse salire sul versante francese del Monte Bianco.

L’eccezione: i Caraibi francesi e le isole dell’Oceano Indiano

Fanno eccezione al clima temperato della Francia continentale, ovviamente, le sue isole “d’oltremare”, ossia i territori francesi che si trovano in latitudini più tropicali. S’intende, quindi, le Antille francesi - Saint Martin e Saint Barthélemy, la Guadalupa e la Martinica - situate nel mare dei Caraibi e quindi sottoposte a un clima tropicale che può essere soggetta ad uragani e forti precipitazioni. Le isole della Riunione e Mayotte, situate nell’Oceano Indiano, sono anch’esse soggette ad un clima tropicale. Durante i mesi di gennaio, febbraio e marzo (ossia la stagione calda), il clima di queste due isole è caratterizzato da forti precipitazioni che possono trasformarsi in cicloni.

Sei interessato da un’assicurazione di annullamento viaggio? Con AXA si tratta di un supplemento che puoi aggiungere alle nostre polizze Viaggio Singolo.

  • nuove destinazioni all’estero da scoprire nel 2022

Il rischio terrorismo

La Francia è anche tristemente conosciuta per gli attentati di cui è stata vittima nell’ultimo decennio. Anche se lo stato di emergenza decretato dopo gli attentati del 2015 non è più in vigore, le autorità francesi continuano a considerare “alto il rischio di attentati”. La Farnesina raccomanda “prudenza”.

Il rischio insetti che tutti temono: le cimici da letto

Nell’autunno 2023, le cimici da letto hanno alimentato una vera paranoia a Parigi: la città si è creduta invasa dai parassiti! D’altronde, l’infestazione ha terrorizzato anche la municipalità, soprattutto in vista dei prossimi giochi estivi 2024. In effetti, secondo un articolo di Wired, il numero delle cimici da letto in Francia sarebbe aumentato di molto. I dati presentati sono quelli della Camera del lavoro per il controllo degli insetti che evoca un aumento del 65% delle disinfestazioni di questi insetti in tutto il paese (l’anno scorso)!

Si tratta di una paranoia o vera infestazione? In ogni caso, non lasciarti spaventare dalle cimici da letto! Per il turista di passaggio nella capitale francese (ma anche in altre località) alcune accortezze possono evitare brutte sorprese al ritorno a casa, come:

  • non appoggiare mai la propria valigia sui letti e in prossimità
  • in caso di dubbio di contaminazione lavare i propri indumenti a 60°

Non partire senza di noi! e ricordati di mettere in valigia un’assicurazione viaggio Francia

Questi argomenti potrebbero interessarti

FAQ

La Francia è un paese sicuro?
Secondo il Global Peace Index 2023, la Francia si colloca al 67° posto su 163 paesi. I paesi sono esaminati e classificati tenendo conto di diversi criteri come il coinvolgimento in conflitti internazionali, il livello di criminalità nella società, l’instabilità politica, il rischio di atti terroristici, la pace sociale, le relazioni con i paesi vicini, ecc. ….

La Francia è una destinazione turistica?
Non soltanto la Francia è una destinazione turistica ma si tratta della prima destinazione turistica mondiale. Secondo il governo francese, le ricette turistiche internazionali hanno battuto ogni record lo scorso 2022, con un aumento del 2,1% rispetto al 2019, accogliendo 75 milioni di turisti internazionali.

Quando fare un’assicurazione viaggio?
Ti chiedi quando fare un’assicurazione viaggio? Sappi che le polizze AXA devono essere sottoscritte per viaggi non ancora iniziati e con date viaggio certe e biglietti di andata e ritorno acquistati al momento della sottoscrizione della polizza.

Potrebbe interessarti anche

  • Quando andare a Dubai: tutti i nostri consigli

    Quando andare in vacanza a Dubai, esattamente?

    SCOPRI DI PIÙ