Che sia per un road trip alla scoperta di regioni remote fuori dai circuiti turistici, per un’escursione occasionale durante il vostro soggiorno o per essere tranquilli in caso di urgenza, partire con una patente internazionale è spesso una buona idea per un’esperienza di viaggio a 360°.

Ma quando bisogna farla, quanto costa, che validità ha? Ecco qualche indicazione chiara per saperne di più e mettersi al volante in tutta tranquillità!
 

1. A volte, la patente italiana è sufficiente!

Non è necessario avere una patente internazionale ogni volta che si esce dal territorio italiano. Nei paesi dell’Unione Europea e dell’Europa (tranne la Federazione Russa) e in alcuni paesi extra-europei, potete guidare se siete in possesso della semplice patente italiana. Per sapere quali sono le disposizioni in vigore nella tua destinazione di viaggio, consulta la sezione Mobilità della scheda del paese nel sito Viaggiare Sicuri della Farnesina.

AXA Assistance Assicurazione Viaggio

Calcola subito il preventivo della tua polizza viaggio per viaggiare sicuro! | A partire da soli: 3,30€!

FAI UN PREVENTIVO

2. A chi rivolgersi per richiedere la patente internazionale? Quali sono i documenti necessari?

Se la tua destinazione di viaggio è un paese che esige la patente internazionale, allora devi richiederla all’Ufficio della Motorizzazione civile.

I documenti necessari da presentare per il rilascio della patente internazionale sono:

  • La domanda mediante l’apposito modello (TT746) disponibile nell’Ufficio Motorizzazione,
  • L’attestazione dei versamenti di €10,20 e €16 effettuati tramite specifici bollettini postali prestampati disponibili in posta o all’Ufficio Motorizzazione,
  • Una marca da bollo da €16,
  • Due foto recenti di cui una autenticata,
  • La fotocopia fronte-retro della patente di guida italiana in corso di validità. La patente originale va presentata al momento della domanda.

Attenzione! La patente internazionale da sola non basta: quando guidi con la patente internazionale devi sempre avere con te la patente italiana in corso di validità che ti è servita per ottenere il permesso internazionale.
 

3. Una patente internazionale, due modelli!

Ci sono due modelli di patente internazionale e loro validità è diversa:

  • Il modello Ginevra 1949 con una validità di 1 anno
  • Il modello Vienna 1968 con una validità di 3 anni

Potete ottenere sia l’uno che l’altro in Italia, ma mentre alcuni Paese accettano entrambi i modelli, altri ne esigono uno in particolare. Nel sito della Farnesina troverete anche questo tipo di precisioni.

Gli Stati Uniti, per esempio, hanno una legislazione diversa a seconda dello stato della federazione in cui ti trovi. Mentre alcuni stati come la California e il Nevada riconoscono la patente italiana, altrove per circolare è necessaria la patente internazionale o la traduzione in inglese della patente italiana. Alcuni Stati, poi, riconoscono la patente italiana solo ai titolari dell’ESTA (autorizzazione di viaggio senza visto) o di visti per soggiorni di breve durata. Per viaggiare negli Stati Uniti, è fondamentale stipulare un’assicurazione viaggio USA: leggi il nostro articolo dedicato a questa destinazione e scopri l’assicurazione che ti conviene di più.
 

4. Viaggiare con la propria auto e la patente internazionale

Se hai deciso di uscire dall’Italia con la tua auto, perché la tua destinazione non è molto lontana, perché parti su un colpo di testa o semplicemente perché ti senti più sicuro, ecco quello che devi sapere!

Alcuni paesi richiedono la carta verde, un’assicurazione internazionale che puoi richiedere alla tua compagnia assicurativa. Questo documento non è necessario se ti sposti all’interno dell’Unione europea e in qualche altro paese, ma obbligatorio per molte destinazioni, tra cui alcuni paesi affacciati al Mediterraneo (Marocco, Tunisia, Albania, Montenegro, ecc.).

In molti Stati è richiesto inoltre un Carnet de Passages en douanes per introdurre un veicolo privato per tempo limitato.

  • riechiedere patente internazionale

5. Noleggiare un’auto sul posto con la patente internazionale

Possedere una patente internazionale non è sempre sufficiente per noleggiare un’auto in un paese straniero. Altri requisiti potrebbero essere obbligatori.

In Australia, ad esempio, per noleggiare un’auto devi avere almeno 21 anni ed essere titolare della patente da almeno 12 mesi. In Islanda devi avere almeno 23 anni se vuoi metterti al volante di un 4X4!

La tua patente internazionale inoltre non è un’assicurazione. Verifica dunque quali sono le condizioni assicurative (danni al veicolo, danni a terzi, furto) incluse nel contratto di noleggio.


6. Paesi che vai, guida che trovi. Ecco qualche consiglio utile per guidare ovunque con prudenza!

Avere la patente internazionale è il primo passo per partire alla conquista di nuovi orizzonti, ma non è tutto quello che ti serve per un viaggio senza intoppi.

Ad esempio, in molti paesi (Giappone, Thailandia, India, Australia), si guida a sinistra e si supera a destra. Questa particolarità non richiede accorgimenti particolari nella richiesta della patente internazionale… ma molta prudenza al volante!

In generale, quando guidi in un paese che non conosci, è bene essere ancora più prudenti del solito. Ecco qualche semplice consiglio per chi viaggia all’estero con la propria auto o con un’auto a noleggio:

  • informati sulle regole del codice stradale del Paese (guida a sinistra, sorpasso, limite di velocità, uso delle luci, ecc.), sugli equipaggiamenti obbligatori (casco, seggiolino per i bambini, cinture, pneumatici stagionali, ecc.);
  • informati sulle modalità di circolazione: pedaggi autostradali, vignette, ecc.
  • usa un buon navigatore… che parli la tua lingua o una lingua che padroneggi;
  • se sei in un paese con guida a sinistra, semplificati la vita e noleggia un’auto con cambio automatico;
  • in città, privilegia i mezzi pubblici e riserva l’auto per le escursioni extra urbane;
  • tieni sempre conto delle condizioni climatiche, degli ostacoli geografici e della viabilità delle strade che vuoi percorrere (ad esempio, in Islanda, meta perfetta per un road trip, moltissime strade non sono asfaltate e alcuni itinerari prevedono il guado di fiumi. Scopri altre informazioni utili per muoverti sull’isola nella nostra Guida per l’Islanda);
  • registra sempre i numeri di emergenza del Paese in cui ti trovi;
  • stipula un’assicurazione viaggio che copra le spese mediche in caso di incidente e che includa un’assicurazione responsabilità civile per i danni a cose o persone.

LE NOSTRE POLIZZE

  • Viaggio singolo - Shermo Totale

    Viaggio singolo - Shermo Totale

    La polizza ideale per chi non vuole avere pensieri - A partire da 5,16 €/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ
  • Polizza Viaggio Annuale

    Polizza Viaggio Annuale

    Per chi viaggia spesso durante l’anno - A partire da soli 72€/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ