• BLOG

Islanda: la nostra guida di viaggio

Lontano dal turismo di massa, selvaggia, minerale e imprevedibile, l’Islanda è una destinazione di viaggio ideale per gli amanti dei paesaggi mozzafiato dove la natura regna sovrana. Vulcani attivi, ghiacciai turchesi, cascate sontuose, lagune, fiordi, campi di lava, solo 300 mila abitanti… l’Islanda ti offre un’esperienza di viaggio diversa da tutto quello che hai vissuto fino a oggi! Vuoi sapere quando andare, cosa fare, cosa mettere in valigia per un soggiorno in Islanda? Scopri tutte le informazioni utili, le idee e i consigli della nostra guida di viaggio.
 

Whale watching, aurore boreali… a ogni stagione la sua magia!

Un viaggio in Islanda è sempre la promessa di esperienze uniche, a stretto contatto con la natura. E stagione che vai, avventura che trovi!

  • In estate, parti alla scoperta della fauna marina. Whale watching, ma anche avvistamento di delfini e uccelli marini: ammira lo spettacolo della natura in crociere di qualche ora a bordo di imbarcazioni tradizionali in legno. Húsavík, a nord dell’isola, è il sito più famoso per l’osservazione delle balene. Le acque della baia davanti al porto sono ricche di cibo e attirano ogni estate balenottere minori, megattere e balenottere azzurre. E anche se i cetacei non si fanno vedere, i paesaggi strepitosi sono di per sé una fantastica ricompensa.
  • In inverno, emozionati davanti allo spettacolo magico delle aurore boreali. Basta un cielo buio e senza nuvole per avere la possibilità di ammirare il suggestivo fenomeno ottico derivato dall’interazione dei venti solari con l’atmosfera terrestre. Rosso, verde, azzurro in fasce cangianti e mutevoli: vai a caccia delle aurore boreali, da Reykjavik al nord, passando per i fiordi occidentali e i paesaggi lunari del centro dell’isola.
    Vuoi saperne di più, seguire le previsioni meteo e conoscere i siti migliori giorno per giorno? Visita il sito Icelandic Met Office e trova tutte le informazioni utili in tempo reale.
     

Fai un preventivo e acquista in due minuti!

Assicurazione Viaggio Axa: scegli e acquista online la migliore polizza, economica e completa, per viaggiare nel mondo.

FAI UN PREVENTIVO

Vulcani, geotermia e geyser: vivi l’esperienza unica di un bagno nelle acque calde naturali!

La particolare conformazione geografica dell’Islanda, con i suoi vulcani, una forte attività geotermica, grotte e sontuosi spazi naturali, offre molteplici sorgenti naturali di acqua calda per un’esperienza rilassante a stretto contatto con la natura.
Scopri la nostra Top 3 delle migliori sorgenti di acqua calda dell’Islanda:

  1. La Laguna Blu, una spa a cielo aperto con acque calde di un sorprendente azzurro latteo. A una temperatura media di 39°C, ricca di minerali eccellenti per la salute della pelle, l’acqua della laguna offre una cura di bellezza in qualsiasi stagione dell’anno. Prova l’esperienza di un bagno rilassante a due passi da Reykjavík sotto il sole di mezzanotte o davanti allo spettacolo unico delle aurore boreali.
  2. Grjotagja, la grotta lavica. Situata a nord dell’isola, vicino al lago Mývatn, questo sito può essere facilmente raggiunto in auto. Recenti eruzioni vulcaniche hanno reso l’acqua troppo calda per potersi immergere, ma la grotta è talmente suggestiva che vale la pena di essere scoperta. Perfino Il trono di spade ha girato qui alcune delle sue scene più belle.
  3. Seljavallalaug, la più antica (1923). Immersa nella natura incontaminata e situata ai piedi di meravigliose montagne, questa piscina artificiale è alimentata da una sorgente di acqua purissima e offre una suggestiva esperienza di autentico relax. Poco distante da Reykjavík, questo sito ad accesso gratuito è riservato ai più motivati: per raggiungere la più vecchia installazione termale dell’isola, devi percorrere una strada sterrata quindi penetrare nella valle a piedi e camminare per circa venti minuti prima di arrivare a destinazione.

Le ricette vichinghe

L’isolamento geografico dell’Islanda si traduce anche in una cucina del tutto particolare dove i prodotti del mare occupano un posto importante e quelli della terra riservano qualche sorpresa.

Fai un tour della gastronomia islandese in 7 parole chiave:

  1. Hákarl. Piatto emblematico della cucina islandese, l’Hákarl o squalo fermentato, non è alla portata di tutti. I più coraggiosi potranno assaggiarlo accompagnato dal Brennivín, tipico liquore a base di patate.
  2. Muschio: gli islandesi raccolgono in estate il muschio che viene essiccato e usata per la preparazione di zuppe e infusi. L’agricoltura non è molto sviluppata in Islanda e la pianta più coltivata è la patata.
  3. Ovini. Dalla carne affumicate al fegato, passando per la testa e il sanguinaccio, della pecora, in Islanda, non si butta niente!
  4. Merluzzo. Ingrediente principale del Fiskibollur (polpettine di merluzzo servite con uova e patate), il merluzzo fornisce anche il prezioso olio di fegato utilizzato come integratore alimentare.
  5. Harðfiskur. Carne di eglefino essiccata: è lo snack preferito degli islandesi.
  6. Skyr. Formaggio fresco già presente sulla tavola dei vichinghi, viene consumato con panna ed è ormai molto diffuso anche fuori dall’Islanda.
  7. Il conto. Mangiare in Islanda è abbastanza caro. Se il tuo budget è stringato, scegli lo street food o rifornisciti nei supermercati. Oltre all’Harðfiskur, prova i Pylsur, i tipici hot dog di montone accompagnati da salsa agrodolce e cipolle.
    L’acqua però è gratuita e quella islandese è tra la più pure al mondo!
  • nuove destinazioni all’estero da scoprire nel 2020

Guida di viaggio

 

Quando andare: il clima e i rischi naturali


L’Islanda ha un clima polare reso temperato dalla corrente del Golfo. In inverno le temperature non scendono sotto i -2°C e d’estate non superano i 14°C.
I vantaggi di un viaggio in inverno sono il minor numero di turisti e la possibilità più elevata di vedere le aurore boreali. D’estate viaggiare è più caro, ma questa è la stagione più propizia per avvistare le balene e fare l’esperienza delle “notti bianche”.
Il clima comunque è variabile e capriccioso tutto l’anno. Se vuoi avere le previsioni metereologiche in tempo reale, guarda qui.
Gli imprevisti in Islanda non sono solo legati al clima: vulcani in attività, slittamento di ghiacciai e movimenti sismici possono movimentare il tuo viaggio in qualsiasi periodo dell’anno. Resta sempre informato.
 

Cosa portare

In Islanda le temperature non salgono mai molto, quindi l’abbigliamento da mettere in valigia deve essere piuttosto pesante e caldo. Non dimenticare inoltre indumenti impermeabili, ombrello, sciarpa, berretto e guanti. Prevedi più paia di scarpe, tutte resistenti all’acqua e di preferenza adatte al trekking. E se hai in programma di goderti le famose sorgenti di acqua calda o una delle numerosissime piscine dell’isola, metti in valigia anche un costume!

E la spiaggia? L’Islanda non si presta molto a un soggiorno mare a causa della temperatura molto bassa dell’acqua. Alcune località fanno eccezione, come Nautholsvik a sud-ovest dell’isola. Qui l’acqua del mare mescolata a quella calda delle sorgenti sotterranee raggiunge in estate i 15-20 gradi.

Tour self- drive: noleggiare un’auto per esplorare l’Islanda! Se vuoi partire all’avventura da solo, creare un itinerario su misura, uscire dai sentieri battuti e inoltrarti nelle highlands islandesi, noleggia un’auto. Ecco qualche informazione utile:

  • La strada più comoda e sicura è l’autostrada n.1. Tieni conto che molte vie di comunicazione secondarie non sono asfaltate.
  • Le F-roads sono strade riservate ai fuoristrada. Aperte solo pochi mesi all’anno (da maggio a settembre), ti permettono di accedere a siti remoti e selvaggi, ma richiedono una certa esperienza di guida e una buona organizzazione dell’itinerario. Non uscire dalla pista, mantieni sempre ampie distanze di sicurezza, affronta i guadi con prudenza, parti con il serbatoio pieno e di preferenza in almeno due automobili.
  • Non trascurare mai le condizioni climatiche che influiscono sulla sicurezza degli spostamenti e sulla viabilità. 4X4, jeep, SUV: le opzioni migliori cambiano a seconda della stagione. Per conoscere la situazione in tempo reale, guarda qui.
  • Per noleggiare un’auto devi avere una patente valida da un anno e almeno 20 anni (23 se vuoi noleggiare un 4X4).

Eyjafjallajökull, Jökulsárlón, Húsavík… parli islandese?

L’Islandese è una lingua germanica ricca di soni gutturali e complicate combinazioni di consonanti.
Ecco qualche parola per cominciare:

  • Góðan daginn = Buongiorno
  • Bless = Ciao, arrivederci
  • Takk fyrir = Grazie
  • Já/Nei = sì, no

Difficile? Niente paura, la maggior parte degli islandesi padroneggia l’inglese!
 

Leggi anche il nostro articolo Assicurazione viaggio Islanda 

LE NOSTRE POLIZZE

  • Viaggio singolo - Shermo Totale

    Viaggio singolo - Shermo Totale

    La polizza ideale per chi non vuole avere pensieri - A partire da 5,16 €/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ
  • Polizza Viaggio Annuale

    Polizza Viaggio Annuale

    Per chi viaggia spesso durante l’anno - A partire da soli 72€/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ