Visto UK

La Brexit ha cambiato le carte in tavola… e anche i documenti necessari per viaggiare nel Regno Unito.
 

Quali sono le formalità amministrative obbligatorie per andare in UK?

Quando bisogna richiedere il visto?

Come ottenerlo e quanto costa?

Cosa devono fare i cittadini extra UE residenti in Italia per andare nel Regno Unito? E poi?

Quali sono gli altri documenti necessari per un viaggio oltre Manica?

Periodo di transizione, accordi bilaterali e casi particolari: ecco tutte le informazioni indispensabili per un easy trip!


Il Regno Unito non fa più parte dell’UE: serve il visto per viaggiare?


Dall’entrata in vigore della Brexit, non è più possibile circolare liberamente nel Regno Unito da e per i Paesi UE. Non per questo il visto è necessario per tutti i tipi di viaggio e disposizioni speciali sono previste per i cittadini irlandesi. 


1.    Sei un cittadino italiano?

 

  • NON ti serve il visto per soggiorni fino a 6 mesi, ogni 12 mesi

Le attività consentite senza presentazione del visto sono: turismo, visite ad amici e parenti, brevi periodi di studio, attività commerciali, transito verso un’altra destinazione, partecipazione a seminari, conferenze o riunioni scientifiche, oppure a eventi sportivi e culturali (anche quando è prevista una remunerazione).


Insomma, per un city trip a Edimburgo o un’estate tra le verdi colline scozzesi, per una vacanza studio a Londra o un congresso internazionale a Oxford non devi richiedere il visto, ma dovrai dimostrare che i tuoi motivi di viaggio sono tra quelli consentiti, che hai le risorse per mantenerti durante il tuo soggiorno e per provvedere al tuo rientro, che hai una sistemazione e che lascerai il Regno Unito entro 6 mesi dal tuo arrivo.


Attenzione: Se ti trovi nel Regno Unito come turista (e quindi senza un visto valido), non potrai svolgere un lavoro retribuito o no per un’azienda del Regno Unito o come lavoratore autonomo, non potrai richiedere fondi pubblici né vivere nel Paese per lunghi periodi attraverso visite frequenti o successive.


•    DEVI richiedere il visto per soggiorni più lunghi di 6 mesi e per motivi di viaggio diversi da quelli indicati sopra


Se vuoi lavorare nel Regno Unito, dovrai richiedere uno Skilled worker Visa (per lavori qualificati, in ambito sociale o sanitario, nello sport di alto livello, nelle comunità religiose, ecc.) oppure un Temporary worker Visa (per lavori nel settore dell’arte, dello spettacolo, dello sport, della ricerca, ecc.) oppure un Business, talent and investor Visa. Se vuoi sposarti devi chiedere un Marriage visitor Visa e se vuoi restare per più di 6 mesi per cure mediche o per motivi accademici allora hai bisogno dello Standard Visitor Visa, mentre se vuoi intraprendere un percorso di studi per più di sei mesi devi richiedere uno Short-term study Visa, uno Student Visa, un Graduate Visa, ecc.

 

Potrebbe interessarti anche:

Per andare nel Regno Unito serve il passaporto?

Assicurazione sanitaria Inghilterra

Goditi il Regno Unito in tutta tranquillità. Fai un preventivo e viaggia sicuro a partire da 3 Euro con l assicurazione sanitaria di AXA!

Assicurazione sanitaria Inghilterra

2.    Sei residente in Italia, ma non sei italiano?


L’uscita dall’UE ha portato ad accordi bilaterali specifici tra il Regno Unito e gli altri Paesi. Stati UE, SEE, Paesi del Commonwealth, Irlanda: per sapere se hai bisogno del visto vai alla pagina ufficiale del governo inglese Check if you need a UK Visa e ottieni tutte le informazioni utili per il tuo viaggio.


Come ottenere il visto UK e quanto tempo ci vuole?


Lista di documenti, certificati, giustificativi, tempi di rilascio, costi: Check if you need a UK Visa ti accompagna step by step per richiedere, pagare e ottenere il visto con una procedura online. A seconda del tipo di viaggio e di visto, è consigliato fare la richiesta di rilascio dai 3 ai 6 mesi prima della partenza.

Per il rilascio del visto ti devi recare personalmente alla società TLS Contact (le sedi italiane sono due, a Roma e a Milano), munito di tutti i documenti necessari. I tempi medi di attesa per ottenere il visto si aggirano attorno ai 20/25 giorni ed è possibile fare richiesta del visto con un anticipo rispetto alla partenza non superiore ai 90 giorni. Il visto dura 6 mesi a partire dalla data del rilascio e ti permetterà comunque, durante questo lasso di tempo, di entrare e uscire dal Paese tutte le volte che vorrai

E per i minorenni?


A Londra o altrove, la Gran Bretagna è una delle destinazioni più gettonate dai teen-ager per soggiorni linguistici in famiglia o in scuole specializzate. 
Se tuo figlio ha meno di 18 anni e resta per un periodo breve (meno di 6 mesi), il visto non serve.
Se viaggia da solo, devi fornire però:

  • tutti i tuoi dati, 
  • i dati delle persone che lo accolgono,
  • il tuo consenso al viaggio e al soggiorno.

E per gli under 16 può essere necessario avvertire della sua presenza le autorità locali.

  • Patente di guida in Inghilterra

Passaporto, patente, assicurazione sanitaria: quali documenti servono per andare nel Regno Unito?


Quali sono gli altri documenti necessari per partire? Le cose continueranno a cambiare? Come restare informati?


Obblighi e consigli per non farsi trovare impreparati:

 

  • Il passaporto (valido per tutta la durata del soggiorno) sarà necessario a partire dal 1° ottobre 2021, per grandi e piccoli. Se non ne hai uno, è il momento di farlo!
  • La patente italiana resta valida per guidare nel Regno Unito. Guida a sinistra, distanze e limiti di velocità espressi in miglia, tassa per entrare nel centro di Londra, segnaletica diversa per i parcheggi, limiti di età per il noleggio auto… per guidare in Gran Bretagna non ti serve la patente internazionale, ma un po’ di prudenza. Be careful!
  • L’assicurazione di viaggio per coprire tutte le spese mediche, il rimpatrio sanitario e altri inconvenienti di viaggio.Infatti, come spiegato nelle FAQ dell’UE sulla Brexit, “i cittadini dell’UE non saranno più in grado di accedere all’assistenza sanitaria nel Regno Unito con la tessera europea di assicurazione malattia”.
  • Carta di credito o cash? Il miglior metodo di pagamento è la carta di credito perché i negozi accettano molto raramente l’euro e il cambio applicato è sempre sfavorevole per il cliente.
  • Non dimenticare di mettere in valigia almeno un adattatore per le prese elettriche inglesi (a 3 contatti rettangolari) e chiedi al tuo operatore telefonico se, una volta arrivato a destinazione, il tuo contratto ti permetterà di accedere alla rete o se devi acquistare una SIM britannica.
  • Stay tuned! Per restare al passo con l’attualità, consulta i siti delle autorità italiane e britanniche, e della rete consolare italiana a Londra.

LE NOSTRE POLIZZE

  • Viaggio singolo - Shermo Totale

    Viaggio singolo - Shermo Totale

    La polizza ideale per chi non vuole avere pensieri - A partire da 5,16 €/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ
  • Polizza Viaggio Annuale

    Polizza Viaggio Annuale

    Per chi viaggia spesso durante l’anno - A partire da soli 72€/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ