• BLOG

  • INFORMAZIONI DI VIAGGIO

Green Pass per viaggiare in Italia: obbligatorio o meno?

L’estate è arrivata e per le vacanze prevedi di rimanere in Italia? Magari con un viaggio verso le spiagge della Puglia o una traversata fino alle isole Eolie tra Napoli e la Sicilia? Con tutti i cambi di protocolli di questi ultimi anni non sei sicuro di sapere se il Green Pass serve ancora o meno per viaggiare in Italia? Nutri ragionevoli dubbi per quel che riguarda l’obbligo delle mascherine in aereo e sul treno? Ecco spiegato in dettaglio le nuove normative, punto per punto!

 

Fai un preventivo e acquista in due minuti!

Assicurazione Viaggio AXA: scegli e acquista online la migliore polizza, economica e completa, per viaggiare nel mondo.

FAI UN PREVENTIVO

Per viaggiare in Italia serve il Green Pass?

È una delle novità (attese) di questa estate, dopo due anni di pandemia, il Green Pass non serve più per viaggiare in Italia. Non sarà quindi più richiesto per gli spostamenti, come negli aerei, oppure per soggiornare negli hotel. Non si dovrà quindi più presentare prova di vaccinazione o test antigenico o PCR negativo per viaggiare in Italia durante quest’estate 2022.

È quanto si legge anche sul sito ufficiale della Farnesina Viaggiare Sicuri, per delle misure in vigore fino al 30 settembre 2022:

In Italia, non sussiste più l'obbligo di esibire il cosiddetto "Green Pass" per accedere a servizi di trasporto, ristorazione o alberghieri, né per l'accesso ad altri esercizi commerciali. Per maggiori dettagli, si rimanda al Decreto-Legge 24 marzo 2022, n. 24.

Fino al 30 settembre 2022, è obbligatorio indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 sui mezzi pubblici di trasporto (treni, navi, traghetti, autobus e altri mezzi di trasporto pubblico), esclusi gli aerei, nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali (RSA) e nelle strutture sanitarie.

E' comunque raccomandato di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico. Non hanno l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie: a) i bambini di eta' inferiore ai sei anni; b) le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo; c) i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.

Appurati i dubbi sul Green Pass non ti resta che prenotare con tranquillità le tue vacanze! Se hai previsto delle vacanze in Italia, pensa anche a sottoscrivere un’assicurazione di viaggio che ti protegga dagli imprevisti fastidiosi. Se invece non sei sicuro di poter partire, ma desideri comunque prenotare in anticipo per beneficiare di tariffe interessanti, una soluzione potrebbe essere quella dell’assicurazione di annullamento viaggio che prevede il rimborso della vacanza nel caso, per esempio, di malattia. Per quel che riguarda l’assicurazione di viaggio Covid, può includere anche un’assicurazione di annullamento Covid, che permette di annullare il proprio viaggio semmai si dovesse rispettare un isolamento per cause familiari o professionali.

Viaggiare in Italia quest’estate 2022: niente più Green Pass

Con il nuovo protocollo Covid, infatti, il Green Pass è stato abolito e rimangono solamente degli obblighi per quello che riguarda le mascherine. Fino 30 settembre prossimo, le maschere FFP2 sono unicamente raccomandate, cioè non vige un obbligo legale, sui luoghi di lavoro o al chiuso. Ecco un esempio pratico: non c’è più l’obbligo di essere mascherati negli ambienti chiusi, semmai voleste visitare un museo, una galleria d’arte o fare shopping nei negozi della vostra località di vacanza. Rimane però l’obbligo di portare una maschera di tipo FFP2 nei mezzi di trasporto pubblico fino a fine settembre: quest’obbligo include i treni ma esclude gli aerei. Concretamente, quindi, dovrete per legge indossare una FFP2 se siete in autobus, metropolitana o anche se viaggiate in treno in Italia. L’obbligo della maschera, quindi, rimane in alcuni casi per il viaggiatore mentre non serve più il Green Pass (chiamato anche da alcuni passaporto vaccinale Italia) per viaggiare in Italia.

Per semplificare il quadro della situazione, ecco nel dettaglio gli eventuali luoghi di svago, o località di vacanza per i quali conviene sapere il protocollo da applicare.

Nei cinema, musei, teatri

Il Green Pass non è più richiesto per entrare nei musei, cinema e teatri e dal 16 giugno anche la mascherina non è più obbligatoria per questi luoghi. Anche se le autorità di competenza le raccomandano qualora ci fossero troppi assembramenti. Tuttavia, rimane questa una raccomandazione e non un obbligo.

Nei mezzi di trasporto

L’obbligo di portare le maschere di tipo FFP2 rimane fino al 30 settembre 2022 nei mezzi di trasporto locali e nazionali. L’obbligo non permane più invece negli aerei, dove la mascherina è semplicemente raccomandata.

  • Assicurazione sanitaria Guatemala

Green pass per viaggiare in Italia: un’unica eccezione

Da quest’estate scade l’obbligo del Green Pass per viaggiare in Italia. Non si dovrà più presentare alcun tipo di certificazione tranne per un unico caso. Semmai durante le vostre vacanze vorreste andare a trovare la vostra zia anziana in casa di riposo, per questo unico caso - cioè i visitatori di RSA, hospice e reparti di degenza in ospedale - sarà ancora richiesto il Green Pass per entrare, e questo protocollo sarà applicato fino al 31 dicembre 2022.

Le vacanze sono quindi prenotate e si viaggia in Italia senza Green Pass. Anche se non viaggi all’estero, l’assicurazione di viaggio Italia può rivelarsi utile: per risolvere gli spiacevoli imprevisti quali ritardi aerei o smarrimento dei bagagli (consulta le diverse tipologie di polizze per assicurarti di sottoscrivere quella che più ti conviene). Eccoti spiegato perché scegliere AXA assistance!

Cosa serve per viaggiare in Italia, carta d’identità o passaporto? Nel nostro Paese basta la carta d’identità ma se voleste spostarvi all’estero (fuori UE) bisognerà munirsi del passaporto. Per farne richiesta, ecco quali sono i documenti necessari per il passaporto italiano.

Ecco, siete pronti per partire per la vostra estate italiana! D’altronde il nostro Stivale è una perla rara per tutti gli appassionati viaggiatori: non a caso è una delle principali destinazioni turistiche mondiali. Un viaggio in Italia accontenta tutti: chi preferisce una vacanza culturale in una delle sue numerose città d’arte (Firenze, Roma e Napoli, per citarne solo alcune), passando per un soggiorno dedicato al relax nella campagna caratteristiche della Toscana ma anche dell’Umbria o del Lazio senza dimenticare le bellissime spiagge del Salento nelle Puglie, la costiera amalfitana o la bellezza delle isole (Sardegna e Sicilia ma anche l’isola dell’Elba)... E come non pensare, infine, anche a delle vacanze estive in montagna: tra il Monte Bianco della Valle d’Aosta, le suggestive Dolomiti o anche programmare delle passeggiate nel Parco Nazionale d’Abruzzo. Non vi resta che scegliere!

LE NOSTRE POLIZZE

  • Viaggio singolo - Shermo Totale

    Viaggio singolo - Shermo Totale

    La polizza ideale per chi non vuole avere pensieri - A partire da 5,16 €/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ
  • Polizza Viaggio Annuale

    Polizza Viaggio Annuale

    Per chi viaggia spesso durante l’anno - A partire da soli 72€/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ