5 cose da sapere prima di partire per gli USA

1. Le spese mediche sono molto alte

1. Le spese mediche sono molto alte

Gli Stati Uniti sono da sempre uno dei Paesi con i più elevati costi relativi alle spese mediche. Non esistono trattamenti speciali o sconti per i turisti, una semplice visita può costare una fortuna: il costo medio di una prestazione medica negli Usa è tre volte superiore rispetto all’Italia. I turisti non muniti di un'assicurazione sanitaria sono costretti a pagare direttamente gli eventuali costi. Quindi, prima di intraprendere un viaggio negli USA, è davvero altamente consigliato l'acquisto di un’adeguata copertura assicurativa.

2. La sanità non è pubblica

2. La sanità non è pubblica

Molti turisti danno per scontato che la sanità sia pubblica anche negli Stati Uniti, ma non è così. Infatti L’Obamacare, noto come “The Us Affordable Care Act” non copre i turisti. Chi viaggia per un breve periodo o gli stranieri che sono negli USA per lavoro possono acquistare l’assicurazione sanitaria direttamente in loco. Ma è fortemente consigliato acquistare la polizza sanitaria prima dell’arrivo negli Stati Uniti.

3. Il Pronto Soccorso non è gratuito

3. Il Pronto Soccorso non è gratuito

Quando si parte per un viaggio l’ultima cosa alla quale si pensa è che possa succedere qualcosa. Tutti siamo propensi a credere: “A me non può capitare nulla, sto benissimo”, ma sfortunatamente un imprevisto, un incidente o un malanno improvviso possono capitare a chiunque. In caso di emergenza, ricordati che tutti gli ospedali negli Stati Uniti ti chiederanno il pagamento di ogni singola prestazione: dalle analisi del sangue, alle medicine ed altro ancora. Ovviamente il costo delle prestazioni dipende dalla gravità del quadro clinico, e da quali analisi e trattamenti vengono prescritti, ma ricordati che niente è gratuito.

4. L’assicurazione sanitaria per i lavoratori stranieri e gli studenti è obbligatoria

4. L’assicurazione sanitaria per i lavoratori stranieri e gli studenti è obbligatoria

I lavoratori stranieri e gli studenti devono avere obbligatoriamente un’assicurazione sanitaria che possono richiedere tramite la propria Università o il proprio datore di lavoro. A volte però capita che il trasferimento negli Stati Uniti e la stipula dell’assicurazione locale non avvenga contemporaneamente. Vi consigliamo quindi di stipulare una polizza assicurativa in modo da partire tranquilli, sapendo di essere coperti sia a livello di spese mediche sia in caso di perdita del bagaglio, ritardo aereo o altri inconvenienti.

5. Anche l'ambulanza non è gratuita

5. Anche l'ambulanza non è gratuita

Le persone che viaggiano negli Usa e specialmente quelli diretti in zone remote o isolate è bene che si assicurino di avere, compreso nella propria polizza assicurativa, anche il trasporto e il rimpatrio sanitario. Molte assicurazioni negli Stati Uniti non coprono queste due garanzie: il costo di queste prestazioni dipende dalla distanza da percorrere e dal tipo di mezzo sanitario utilizzato, ma normalmente è molto elevato. Per evitare pensieri verifica quindi prima di partire che la tua assicurazione copra adeguatamente i costi del trasporto medico e dell'eventuale rimpatrio.