Le spiagge più belle della ThailandiaLe spiagge più belle della Thailandia

Data: 21 novembre 2023
testo di: Matilde Napoli

Le autorità consigliano fortemente di sottoscrivere un’assicurazione viaggio Thailandia

È sicuramente fra le mete più rinomate del sud-est asiatico grazie al suo bellissimo mare e all’accoglienza leggendaria dei suoi abitanti! Ma quali sono le migliori spiagge della Thailandia? Da Koh Samui fino a Koh Phi Phi senza dimenticare le isole del Mare della Andamane, segui la nostra guida thailandese all’insegna del relax!

D’altronde, è una domanda sulla bocca di tutti i viaggiatori che si preparano a partire verso il Paese del Sorriso. Dov’è il mare più bello della Thailandia? La risposta è molteplice, considerato che la Thailandia è bagnata da due mari: quello delle Andamane (dove si affacciano le conosciutissime località di Phuket e l’isola di Koh Phi Phi) e il golfo di Thailandia (che bagna le isole di Koh Samui e Koh Phangan). Entrambi hanno dei colori verde-turchese lucenti!

Vuoi sapere quali sono le più belle spiagge della Thailandia? Segui la nostra selezione:

Assicurazione Viaggio Thailandia

Copertura sanitaria completa per il tuo viaggio | A partire da soli 3,63€!

ASSICURAZIONE THAILANDIA

Quali sono le spiagge più belle della Thailandia?

Le più belle spiagge dell’ex Regno del Siam sono a portata di viaggio soprattutto adesso che le formalità per entrare sono tornate ai tempi pre-pandemici! È considerata una destinazione sicura, in Thailandia non ci sono grandi pericoli per i turisti, puoi partire senza paure! Dalla costa meridionale fino alle sue isole del Mar della Andamane, passando per il golfo della Thailandia, ecco la nostra selezione delle 5 più belle spiagge della Thailandia!

  1. Pra Nang Beach - Krabi
    A Krabi, con affaccio sul mare delle Andamane, la spiaggia di Pra Nang è fra le più iconiche della Thailandia! Con il suo imponente scoglio a due passi dalla spiaggia, è lo scatto da non mancare per il vostro feed Instagram.
     
  2. Thon Nang Pai Beach - Koh Phangan
    Non è la spiaggia dei Full Moon Parties ma per questo gode di una tranquillità tutto l’anno. La Thong Nai Pan Beach è situata sulla costa orientale di Koh Phangan e vi si accede con 4x4 o con un taxi-boat dal porto. Sabbia bianca, acqua cristallina e diversi resort dove dormire per assaporare con calma la slow life alla thailandese! I viaggiatori che scelgono questa spiaggia sono quelli che fuggono la movida dei Full Moon e che vogliono, al contrario, godere la serenità dell’isola di Koh Phangan.
     
  3. Sunrise beach - Koh Lipe
    Sull’isola di Koh Lipe, la spiaggia di Sunrise beach è una cartolina tropicale: sabbia bianca e mare verde-azzurro. Non mancano, ovviamente, qualche indirizzo laid-back in cui rilassarsi i piedi nella sabbia!
     
  4. Kantiang Beach - Koh Lanta
    Sull’isola di Koh Lanta, Kantiang Beach fa parte del Mu Koh Lanta National Park. Poco frequentata, la spiaggia è ancora decisamente tranquilla e vi si potrà assaporare un’esperienza da paradiso tropicale, lontani dal mondo frenetico.
     
  5. Saideng Beach - Koh Tao
    Sulla costa sud di Koh Tao, Saideng Beach è una piccola insenatura con sabbia bianca, incorniciata da palme verde in cui ripararsi dal sole. La spiaggia è fra le più tranquille dell’isola, non lontana da Shark Island.

La spiaggia più famosa della Thailandia: Maya Bay

È la spiaggia immortalata dal film The Beach, quella in cui Leonardo di Caprio faceva il bagno con Virginie Ledoyen, rinunciando ai contatti con la civiltà. Della sabbia dorata e un’acqua così cristallina che non c’era bisogno di maschera per ammirare i coralli e i pesciolini tropicali, incorniciata dalla scogliera di Ko Phi Phi Leh. La spiaggia di Maya Bay, sull’isola di Koh Phi Phi, è senza dubbio una delle spiagge più visitate in Thailandia. Frequentata da milioni di persone, la spiaggia e tutto il suo ecosistema naturale (e soprattutto quello marino dei suoi fondali) era stato quasi completamente distrutto dai troppi turisti. Nel 2018, le autorità thailandesi ne avevano annunciato la chiusura per permettere al suo habitat naturale marino di rigenerarsi. Se la spiaggia è stata (da poco) riaperta, è ormai unicamente accessibile con numero chiuso (non più di 375 in uno stesso momento). Ecco i principali cambiamenti per visitarla:

  • le barche attraccano su un ponticciolo più lontano, con un massimo di 8 barche contemporaneamente.
  • Ogni barca, e quindi i suoi turisti, non può rimanere sul posto più di 1 ora.
  • L’escursione dev’essere obbligatoriamente prenotata via un tour operator con una determinata orario.
  • La spiaggia è unicamente aperta al pubblico dalle 10:00 alle 16:00.

Sei pronto a partire per le spiagge thailandesi? Consulta la nostra pagina dedicata al visto per la Thailandia per informarti sulle formalità necessarie per preparare il tuo viaggio!

  • viaggiare serenamente in Thailandia

Le spiagge in Thailandia: quando andare?

Nel sud della Thailandia, da Phuket fino alla frontiera malese, la stagione secca e quella dei monsoni è meno marcata. Piove un poco ma non è mai molto fastidioso. Nelle isole del Golfo di Thailandia, Koh Samui, Koh Tao e Koh Phangan, la stagione delle piogge è più importante: può piovere almeno una volta al giorno (ma per poco tempo) da ottobre a dicembre. Ma di maniera generale, non ci sono forti piogge come quelle che bagnano il Nord, nella zona di Chiang Mai e Chiang Rai.

Consigli pratici per le spiagge della Thailandia

Spiagge paradisiache, bungalow piedi nell’acqua, feste sulla spiaggia: una vacanza al mare in Thailandia è un sogno per molti, soprattutto quando l’inverno prende posto nel nostro Stivale e si ambisce a temperature più tropicali. Sei pronto per partire? ecco alcuni consigli su cosa portare in valigia e delle raccomandazioni da tenere in mente!

  • non dimenticare una crema solare, possibilmente a schermo totale o con un indice di protezione alto. La Thailandia si trova nel sud-est asiatico, posizionata tra il Tropico del Cancro e l’Equatore… inutile dire che il sole picchia, soprattutto nelle ore più calde. Non a caso, vedrai, che i thailandesi raramente si espongono al sole e si coprono il corpo (anche perchè la pelle candida è considerata un canone di bellezza, soprattutto per le donne, ma questa è un’altra storia…)
  • Nelle località che sono bagnate dal Mar delle Andamane, come è il caso di Phuket e le spiagge della costa occidentale, per esempio, le correnti sono molto più forti che quelle a cui siamo abituati in Italia e, soprattutto, si può assistere al fenomeno delle correnti di risacca. Si tratta di correnti molto forti che ti spingono lontano dalla spiaggia, vi si assiste principalmente durante la stagione delle piogge. Le spiagge sorvegliate presentano tutte una segnaletica al riguardo, soprattutto nelle principali destinazioni come Phuket: una bandiera rossa significa “no swimming”, niente nuoto, e deve assolutamente essere rispettata.

Allora sei pronto per partire? Metti in valigia un costume da bagno ma anche la nostra assicurazione viaggio Thailandia che ti tutela in tutte le tue fasi del viaggio!

Questi argomenti potrebbero interessarti

FAQ Thailandia

Perché sottoscrivere un’assicurazione viaggio Thailandia?
Come lo ricorda il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina, è fortemente raccomandata la sottoscrizione di una polizza assicurativa sanitaria per l’intero periodo di permanenza nel Paese considerato che gli ospedali prevedono dei costi considerevoli per gli stranieri anche per semplici interventi. Le assicurazioni Viaggio Singolo di AXA coprono le spese mediche sul posto (con rimborso diretto) ma anche l’eventuale rimpatrio sanitario (come consigliato dalla autorità) e ti tutela anche nella tua fase del viaggio con il rimborso mancata consegna/furto bagaglio e l’assicurazione di Responsabilità Civile verso Terzi.

È utile sottoscrivere un’assicurazione annullamento volo?
In maniera generale, quando si prevede un viaggio in Thailandia, si tenderebbe ad acquistare il proprio biglietto con largo anticipo per beneficiare delle tariffe aeree più vantaggiose. In questo caso, può essere utile sottoscrivere un’assicurazione annullamento viaggio in caso si dovesse annullare o rimandare la propria partenza. Con AXA questo tipo di polizza copre le seguenti circostanze che causano l’annullamento del proprio viaggio: 1) la malattia e l’infortunio dell’assicurato ma anche di un suo familiare, del co-titolare dell’azienda o dello studio associato, 2) dei danni materiali all’abitazione dell’Assicurato od ai locali di proprietà ove svolge l’attività commerciale, professionale od industriale, 3) impossibilità di raggiungere il luogo di partenza del viaggio nel caso di un ritardo superiore a 24 ore a seguito di: incidente occorso al mezzo di trasporto durante il tragitto; calamità naturali.

Qual è la moneta della Thailandia?
La moneta ufficiale della Thailandia è il baht. Attualmente 1 baht vale all’incirca 0,026€.

Potrebbe interessarti anche

  • Consigli di viaggio per la Thailandia

    In 5 punti essenziali AXA ti spiega tutto quello che c’è da sapere sulla Thailandia: documenti, situazione sanitaria, sicurezza, usi e costumi locali, valigia e contatti utili.

    Consigli per la Thailandia
  • Viaggio in Thailandia

    Se vuoi qualche idea originale, delle informazioni pratiche e magari un paio di consigli utili per un soggiorno in Thailandia, segui la guida di AXA

    Viaggio in Thailandia