• BLOG

  • Norvegia

Viaggio in Norvegia alla ricerca dell’aurora boreale

La Norvegia con i suoi fiordi e la sua capitale deliziosamente scandinava vi attraggono ma la vostra mente immagina altro ancora… sognate da sempre di ammirare un fenomeno meteorologico spettacolare? E allora siete pronti a partire per un viaggio in Norvegia alla ricerca dell’aurora boreale! La bussola punta a settentrione, ovviamente, verso la Norvegia del Nord con le sue città moderne, tra cui Tromso, ma anche dei porticcioli caratteristici e soprattutto i suoi grandi spazi naturali incontaminati.

Assistere allo spettacolo delle aurore boreali non è mai garantito, si tratta infatti di un fenomeno metereologico come la pioggia o la neve, è impossibile quindi essere sicuri di avvistarlo al 100%. Tuttavia, un viaggio in Norvegia alla ricerca dell’aurora boreale ha grandi probabilità di successo! E nell’attesa delle aurore boreali, contemplare il cielo stellato nelle località dell’Estremo Nord norvegese è comunque un privilegio.

Prima di partire pensa a sottoscrivere un’assicurazione per viaggi all’estero.

Fai un preventivo e acquista in due minuti!

Assicurazione Viaggio AXA: scegli e acquista online la migliore polizza, economica e completa, per viaggiare nel mondo.

FAI UN PREVENTIVO

Qual è il periodo migliore per partire?

Un viaggio in Norvegia alla ricerca dell’aurora boreale significa prima di tutto partire nella stagione giusta! Lo spettacolo delle luci del Nord si può ammirare da ottobre a maggio, principalmente, come il nome lo indica, nel nord della Norvegia. Da ottobre e maggio, infatti, la notte cala in inizio pomeriggio e dura fino alla tarda mattina seguente. Il nord della Norvegia con le sue tante isole, i fiordi e le montagne è fra i posti più rinomati per ammirare questo fenomeno naturale.

Il periodo è fissato ma siete ancora indecisi sulla data precisa? Pensate a sottoscrivere un’assicurazione di annullamento viaggio per poter tranquillamente annullare la propria vacanza.

L’aurora boreale in Norvegia: 3 località dove vederla

1. Tromso, Alta e l’Estremo nord

Tromso è la capitale della Norvegia del Nord e dell’Artico. Ma soprattutto la città vi servirà come punto di partenza per partire verso la regione del Lyngenfjord, dove si trova Alta, e infine il leggendario Capo Nord. Alta è situato al 70° Nord, in una vallata isolata, abbracciata da una tundra artica e dalle montagne. Situata direttamente sotto l’ovale aurorale, la città norvegese è rinomata per un cielo terso che permette di osservare le aurore boreali quasi ogni notte. La cittadina è talmente reputata per questo fenomeno che vi sono stati svolti i primi studi scientifici consacrati alle aurore boreali.

2. Le isole Svalbard

Situate nell’Oceano Artico, tra la Norvegia e il Polo Nord, le isole Svalbard sono una destinazione privilegiata per osservare il fenomeno delle aurore boreali in Norvegia. È il regno dei ghiacci, degli orsi polari e della notte polare: da novembre a febbraio non si vede più la luce del sole a Longyearbyen. A “soli” 1 300 km dal Polo Nord, la località di Longyearbyen presenta delle condizioni uniche per osservare il fenomeno dell’aurore boreali. Durante la notte polare, si può ammirarla anche a mezzogiorno!

3. Le isole Lofoten

L’inverno è la stagione dei mille colori notturni alle Lofoten. Infatti, i colori dell’aurora boreale si riflettono anche nel mare, rendendo lo spettacolo ancora – se possibile – più suggestivo. Le Lofoten, poi, si animano specialmente l’inverno perché, come da tradizione, i pescatori provenienti da tutta la costa norvegese vi si recano per la stagione della pesca del merluzzo. Geograficamente si trovano giusto alla periferia dell’ovale aurorale, il polo geomagnetico dove è più probabile osservare il famoso fenomeno. Alle Lofoten vi sembrerà di essere immersi in un’atmosfera da (antico) villaggio vichingo.

  • Alla ricerca delle aurore boreali

Viaggio in Norvegia per aurora boreali: come vestirsi?

L’ente del turismo norvegese ricorda le regole di abbigliamento da seguire per affrontare correttamente una notte polare aspettando l’aurora boreale. Prima regola: sempre applicare la regola dei 3 strati. Il primo strato di indumenti, quello più vicino al corpo, deve essere a base di capi fini in lana o tessuti sintetici isolanti; il secondo strato sarà a base di indumenti in lana o in pail più spesso per conservare il calore. Questo vale anche per il pantalone. Il terzo strato è quello che permette al corpo di respirare, sarà a base di capi impermeabili e che proteggano dal vento. Infine, non bisogna dimenticare di coprire le estremità (mani, piedi, testa e viso) con accessori caldi (scarpe, sciarpe, guanti, ecc).

Alla ricerca delle aurore boreali… ma non solo!

Un viaggio in Norvegia, tuttavia, non si può unicamente riassumere alla ricerca dell’aurora boreale! Una volta arrivati nelle località dell’Estremo Nord sono tante le attività da poter programmare: dello sci di fondo, una gita con cani da slitta e anche, da non mancare, la scoperta della cultura sami, conosciuti anche come lapponi.

Per quel che riguarda le restrizioni legate al Coronavirus, la Norvegia fa parte dei Paesi senza restrizioni Covid. Preferite comunque partire coperti per ogni evenienza legata al Coronavirus, soprattutto in un paese in cui le spese mediche possono essere costose? Pensate a sottoscrivere unassicurazione viaggio Covid!

LE NOSTRE POLIZZE

  • Viaggio singolo - Shermo Totale

    Viaggio singolo - Shermo Totale

    La polizza ideale per chi non vuole avere pensieri - A partire da 5,16 €/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ
  • Polizza Viaggio Annuale

    Polizza Viaggio Annuale

    Per chi viaggia spesso durante l’anno - A partire da soli 72€/assicurato

    SCOPRI DI PIÙ